Successo negli USA

BUSINESS CON SUCCESSO IN USA: ERRORI DA EVITARE

 

 

 

  • IMPROVVISARSI IN AMERICA e pensare di poter fare tutto da soli è l’errore più grave e più comune. Quando si sviluppa un business in un Paese straniero non è mai semplice e senza ostacoli. Ma pensare di poter fare tutto da soli, senza l’aiuto di professionisti è doppiamente pericoloso, per la perdita di tempo prezioso che viene tolto al business già avviato in Italia e per la perdita di denaro. Questo succede quando si pensa di avere già le competenze e le conoscenze per potercela fare da soli in modo da ridurre i budget di spesa, pensando di risparmiare considerando alcune attività del tutto superflue ed inutili.

 

  • FARE BUSINESS IN AMERICA COME LO SI FA IN ITALIA “perchè abbiamo sempre fatto così” è un altro errore molto comune. L’America è un Paese molto diverso dall’Italia, estremamente liberale e dalle grandi opportunità ma soprattutto con le sue regole. Gli Americani fanno business in modo diverso dagli italiani ed è bene comprendere che è estremamente necessario affidarsi a professionisti per fare una ricerca di mercato prima di avviare qualsiasi tipo di attività per capire se il tuo business può avere successo negli USA.

 

  • APRIRE E AVVIARE UN’ATTIVITA’ SENZA LA DOVUTA INFORMAZIONE, perché mai un imprenditore dovrebbe pagare dei professionisti americani per avere delle semplici informazioni su come muoversi nel territorio americano? Basta sentire il cugino avvocato in Italia o l’amico commercialista in Italia o magari leggere qualcosa in Internet….. ricordatevi che in America le regole sono diverse dall’Italia e un avvocato o un commercialista in Italia non sarà mai competente quanto un professionista americano che studia, lavora e vive in America!

 

  • PENSARE DI ESPORTARE IL PROPRIO PRODOTTO SPEDENDO DALL’ITALIA, senza internazionalizzare l’azienda, senza quindi una sede fissa negli Stati Uniti. E’ un errore molto comune pensare di fare business in America esportando il proprio prodotto senza muoversi dall’Italia pensando che basti inviare un container pieno di prodotti. Il Made in Italy è un’eccellenza ma dev’essere valorizzato. Bisogna essere presenti nel territorio americano per capire dove e come può essere posizionato il prodotto, a volte è anche necessario modificarlo per adattarlo alle esigenze e alle abitudini degli americani altrimenti c’è il rischio che si perda e si confonda in mezzo a tantissimi altri prodotti simili.

 

  • NON PRESTARE ATTENZIONE ALLE NECESSITA’ DEI BUYERS: un buyer americano prima di affidarsi a voi e comprare il vostro prodotto deve sapere dov’è la vostra sede negli USA, indirizzo e recapito telefonico americano, dov’è il vostro magazzino negli USA, devono sempre avere a disposizione il prodotto quando lo richiedono, se avete personale dipendente americano e se i vostri prodotti sono certificati per il mercato americano. Senza sede e magazzino con le scorte o pezzi di ricambio pronti, in America difficilmente si verrà presi in considerazione dai buyers.

 

 

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

Il browser che stai utilizzando è obsoleto e potrebbe non visualizzare correttamente le pagine di questo e altri siti